Mi chiamo Ivan Appino, sono nato nel 1970.

Mi interesso di liuteria dal 1997 anno in cui mi sono iscritto alla “Civica Scuola di Liuteria di Milano” e nella quale mi sono diplomato come operatore liutario sotto la guida dei maestri Lorenzo Lippi e Tiziano Rizzi.

Dopo alcune collaborazioni con altri liutai, nel 2006 ho aperto il mio laboratorio e iniziato la mia attività di artigiano in proprio.

Nel 2013 mi è stato riconosciuto il marchio di “Eccellenza Artigiana”, riconoscimento rilasciato dalla Regione Piemonte per l'artigianato artistico di qualità.

Ho costruito prevalentemente chitarre classiche e parallelamente ho realizzato alcuni strumenti popolari come dulcimers, kantele, ocarine in terracotta ed una symphonia.

Da una decina di anni mi sono avvicinato al contrabbasso, dapprima studiando lo strumento, in seguito effettuando riparazioni e messe a punto fino a giungere, lo scorso anno, alla costruzione del mio primo strumento.

In questi ultimi tre anni ho avuto modo di lavorare su molti contrabbassi, sia per musicisti classici che per jazzisti.

Recentemente, affascinato dalle loro belle curve e dal suono così particolare, sto lavorando alla costruzione di alcune chitarre “manouche” su modello Selmer.

Come musicista suono la chitarra e canto le canzoni del grande Fabrizio De Andrè in un gruppo che gli rende omaggio, Faber Per Sempre.

Con il contrabbasso suono jazz nelle jam session locali.

Con i "Faber per sempre"

Con il mio collega "Massimo Enrico"

Con i ragazzi dei "20 Strings"